Mese: Ottobre 2016

Scegliere i mobili da esterno

No Comments

Scegliere l’arredamento da giardino potrebbe apparire una decisione facile ma la realtà è ben diversa.
La prima cosa a cui pensare è la possibilità che l’arredo sia idoneo a delle determinate condizioni climatiche.
Non è solo la pioggia e l’umidità che rovinano i mobili da esterno ma anche l’irraggiamento solare troppo intenso e se si vuole spendere bene il proprio denaro, bisogna regolarsi di conseguenza.
E’ chiaro che gli arredi outdoor se posizionati sotto un pergolato, un gazebo o una tettoia sono sicuramente più al riparo dalle sollecitazioni avverse ma se devono restare parecchie ore al sole sui bordi delle piscine, bisogna sceglierli con il giusto criterio.
Le fibre naturali come il vimini ed il rattan, sono molto ambite perché la loro ricercatezza è unica.
Purtroppo, sono mobili molto delicati che necessitano di manutenzione e cure quindi, è preferibile acquistarli solo se si collocano in posti più riparati.
Se si è attratti dagli intrecci ma non si ha timore di non riuscire a mantenere le fibre naturali, ci sono sempre gli arredi in rattan sintetico che riproducono fedelmente i sapienti intrecci effettuati con la palma asiatica dalle popolazioni locali.

Dove posizionare gli arredi

Posizionare gli arredi in un giardino non è difficile, basta solo organizzare gli spazi per non creare un accozzaglia di mobili che creerebbero confusione e una visione negativa
Sotto un gazebo e sotto un pergolato, si può realizzare una zona destinata alla convivialità perché il giardino viene arredato per essere vissuto.
Un bel tavolo con delle sedie ed una cucina da esterno sono il top dell’arredamento da giardino ed il gazebo diventerà un simpatico luogo dove riunire amici e familiari per cenette all’insegna dell’amicalità e dell’allegria.
Se si ha la fortuna di possedere un giardino con i vialetti si possono far posizionare delle comode panchine in metallo, ferro battuto o legno lungo il loro corso e magari in corrispondenza dell’ombra di un albero.
Si riveleranno utili elementi dove sostare per godersi il canto degli uccelli o dove rilassarsi nella lettura di un libro.

Quale stile scegliere

Tutti gli stili sono belli purché si scelga quello che più si addice al contesto architettonico circostante.
La regola principale è che si acquistino arredi da esterno di buona qualità, altrimenti si rischia di doverli sostituire dopo pochi utilizzi.
Il legno è molto richiesto e l’unica raccomandazione è quella di focalizzare la propria attenzione sul teak che è il migliore per le aree esterne visto che produce una sostanza oleosa naturale che lo impermeabilizza e lo rende inattaccabile da insetti parassiti e da ogni sollecitazione avversa.
Se si preferisce l’arredo in metallo, è importante verificare che la verniciatura sia stata effettuata a fuoco e che l’acciaio abbia una buona dose di carbone al suo interno.
L’arredamento da giardino in plastica è il più economico ma non per questo pecca di estetica.
Non si realizzano più solo elementi bianchi o verdi ma anche dai colori vivaci o trasparenti.

Categories: arredi giardino